Pubblicato da: liberidiscegliere | gennaio 21, 2009

Circolo PD di Venezia aderisce alla nostra campagna

Un grazie di cuore alla nostra Marta D’Agostino Tortorella, che ha proposto, seguito e portato a conclusione l’iniziativa. Di seguito il testo approvato.

Il circolo PD “Alfredo Vivian – Partigiano” di Dorsoduro San Polo Santa Croce,

in Venezia,

recependo l’appello del circolo del Pd online “Barack Obama”, decide di partecipare attivamente alla campagna “Liberi di scegliere” a supporto del disegno di legge del sen. Ignazio Marino sul Testamento biologico, attualmente in discussione presso la Commissione competente del Senato.

Consapevole che l’impegno per dotare anche il nostro Paese di una moderna legge sul Testamento biologico costituisce una battaglia di civiltà per l’affermazione dei diritti della persona e l’applicazione della nostra Costituzione repubblicana,

il Circolo PD “Alfredo Vivian, Partigiano” assume l’impegno di:

– avviare un’azione di sensibilizzazione sul tema del Testamento biologico, in primo luogo presso i suoi iscritti, mediante Assemblee e iniziative specifiche sul tema da estendere anche a livello del sestiere, rendendo consapevoli i cittadini delle seguenti ragioni:

-a) la redazione del Testamento biologico non costituisce un obbligo per nessuno;

-b) con il Testamento biologico si vuole riconoscere anche al paziente divenuto “incapace di intendere e di volere” lo stesso diritto del “paziente capace”, di accettare o di rifiutare cure e trattamenti sanitari, che egli ritenesse insopportabili, lesivi della propria dignità, inutili, esercitando così il diritto riconosciuto dalla Costituzione che , all’art. 32, stabilisce che “Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana”;

-c) l’interruzione di procedure mediche sproporzionate rispetto ai risultati attesi non significa procurare la morte: si accetta di non poterla impedire. Le decisioni devono essere prese dal paziente, se ne ha la competenza e la capacità, o, altrimenti, da coloro che ne hanno legalmente il diritto”;

-d) l’esercizio del diritto costituzionalmente riconosciuto, non ha nulla a che vedere con l’eutanasia e il suicidio assistito, che sono decisioni radicalmente diverse e lontane dal principio di libera scelta delle terapie.

il Circolo Pd ”Alfredo Vivian Partigiano” intende quindi

– combattere i pregiudizi e la disinformazione sulla materia diffusi da molti politici di centrodestra, dalla Lega e dal Governo (inaccettabile l’atto del ministro Sacconi dopo una sentenza della Cassazione sul caso Englaro), da una parte consistente della gerarchia ecclesiastica e dagli ambienti integralisti;

– diffondere la conoscenza del Disegno di legge del sen. Ignazio Marino, nonché ogni altro strumento in grado di far conoscere i termini esatti del problema, anche attingendo alla vasta documentazione sintetica e analitica predisposta per la campagna “Liberi di scegliere” sul sito web https://liberidiscegliere.wordpress.com .

– adoperarsi per coinvolgere altri Circoli cittadini del PD, altre forze politiche e sociali, Associazioni, Fondazioni, Circoli, singoli cittadini, perseguendo l’obiettivo di iniziative pubbliche unitarie sul territorio e una manifestazione di tutte le forze che hanno partecipato alla campagna in coincidenza con la discussione, nell’aula del Senato, del Disegno di legge sul Testamento biologico.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie