Home Page

Liberi di scegliere

Il testamento biologico rappresenta per noi la difesa di una libertà fondamentale: il Parlamento deve approvare rapidamente una “vera” legge che permetta ad ogni persona di indicare le cure e i trattamenti sanitari che ritiene accettabili, nel caso in cui un giorno, per un incidente o una grave malattia, diventasse incapace di intendere e di volere.

Vogliamo una legge che consenta di decidere se interrompere o non attivare terapie che non si considerano appropriate e sopportabili.

Vogliamo una legge che stabilisca che anche l’alimentazione e l’idratazione “artificiale” sono trattamenti sanitari, respingendo i tentativi del governo di normare la materia secondo un’etica “confessionale” non scientifica e non condivisa.

In Parlamento sono state presentate tante, troppe proposte: noi del Circolo Obama abbiamo deciso di sostenere quella del Senatore Ignazio Marino. Ci sembra la più completa, ma soprattutto condividiamo la competenza, la sensibilità e gli obiettivi di Ignazio Marino. Il nostro sostegno deriva da un lungo percorso di approfondimento: materiali e schede, sia analitici che sintetici, sono a disposizione di tutti su questo sito.

La nostra battaglia non può prescindere dal coinvolgimento dei Circoli Territoriali del Pd: chiunque sia disposto a darci una mano con iniziative nelle diverse zone di residenza è il benvenuto.

Gli incontri su questo tema organizzati nei circoli e sul territorio troveranno ospitalità sul nostro blog: mandateci foto, notizie, documentazione di quelli già svolti e di quelli da svolgere.

E’ sufficiente anche una semplice adesione: lasciate su questa pagina, un commento, una riflessione, un suggerimento. Sarà una traccia indelebile dell’impegno di tutti noi.

Una legge sul testamento biologico non è una battaglia politica ma una lotta di civiltà e di libertà senza colori o sfumature.

Insieme possiamo vincere. Per essere più liberi.

Liberi di scegliere

Responses

  1. Purtroppo sono venuta a sapere dell’apertura di questo blog soltanto ora. Probabilmente, colpa mia che ultimamente non ho seguito con sufficiente assiduità il forum del circolo PDObama, promotore di questa campagna. Suggerisco comunque di studiare un modo per creare un link permanente a questo blog dal sito del circolo: si potrebbe studiare un banner come per “primarie sempre”, o quantomeno chiedere alla redazione del Blog principale di PDObama di apporre un link nel “blogroll”, come già fatto per il blog de iMille, di L. Sofri o dello stesso senatore I. Marino.
    Spero che il blog di LdS sarà presto operativo. Intanto, un grande augurio di buon lavoro
    esse

  2. Cara Silvia, grazie di averci già “scoperto”, ma come puoi leggere (per ora) qui sopra, il sito è ancora in costruzione e la campagna non è ancora partita. Appena saremo pronti, certamente provvederemo a informare tutto il circolo Obama, e non solo, e a sfruttare tutte le opportunità che anche tu suggerisci e che erano già in programma.

  3. Condivido e aderisco alla campagna. Vi invito a leggere sul mio blog di un’iniziativa che ho lanciato a Bologna e che sta trovando un certo consenso, tanto che si dovrebbe concretizzare nei prossimi mesi: un registro locale del testamento biologico, in attesa della legge.
    http://www.sergiologiudice.it/blog/2008/11/17/testamento-biologico-bologna-traccia-una-strada/

  4. BASTA CON GLI INTEGRALISMI. LIBERTA’

  5. al Vostro fianco

  6. dalla Calabria un costante impegno con voi

  7. Penso che lo si debba fare anche per ricordare quel giorno buio per la nostra civiltà, in cui, quasi due anni fa esatti, al corpo di Welby fu negato il funerale religioso.

  8. Liberi di scegliere, e così vogliamo essere ! Per questo mi basta la dichiarazione dei diritti dell’uomo, la nostra costituzione e la recente sentenza sul caso Englaro che fa comunque giurisprudenza !

    Non ho alcuna fiducia in questo Parlamento dominato da bigotti e teodem, ragion per cui sono certo che si farà una legge densa di compromessi … cioè un aborto !

    Lo Stato stia alla larga dal battello delle libertà individuali, specialmente il nostro Stato in forte odore di confessionalità.

    Noi tutti dovremo far valere i nostri diritti già riconosciuti, una legge dello Stato sarebbe un passo indietro

    saluti e buona fortuna

  9. Nessuno può chiedere di nascere e campa come può, ma almeno, talvolta, muoia come vuole. E’ troppa grazia?

  10. cari amici sono stanco di rincorrere petizioni o firme nate altrove e già sottoscritte, abbiate almeno la cortesia di elencare ove si firma o si può firmare tale/i petizioni, un lavoro anche più ristretto per i controllori delle firme

  11. non occorre nessun commento. Lasciateci almeno morire in pace, come vogliamo noi !!!

  12. Ognuno deve essere libero di scegliere su ognicosa riguardi la vita

  13. A sessant’anni dalla Dichiarazione Universale dei diritti umani, Liberi di Scegliere!

  14. Aderisco.

  15. Grazie dei commenti e delle adesioni.
    Invitiamo chiunque abbia un blog ad inserire il banner della nostra campagna e a comunicarcelo. Vi chiediamo anche di attivarvi presso tutti i vostri contatti per diffondere questa iniziativa e l’appello del Senatore Marino
    Dateci una mano in questa battaglia di libertà!

  16. Sono d’accordo anzi d’accordissimo con una legge che dia la possibilità di scegliere la propria via d’uscita liberamente secondo la propria coscienza e concezione del mondo e per tutelarela dignità della persona contro ipocriti ed inutili imperativi a soffrire. Mi sembra che la legge Marino sia adeguata.
    serena d’arbela

  17. Aderisco all’iniziativa. Sono firmataria della Proposta di Legge di Ignazio Marino che abbiamo ripresentato alla Camera come prima firmataria Barbara Pollastrini. Grazie a voi per quello che fate. C’è bisogno di una grande mobilitazione fuori dal parlamento. Sono a disposizione.

  18. Aderisco all’iniziativa,

  19. Allego

    http://www.baotzebao.eu/2008/12/20/un-tondo-che-avrebbe-potuto-esser-meno-squadrato-peccato/

  20. Sono convinto che la vostra iniziativa sia molto importante e degna di attenzione. Prossimamente spero ci potremo mettere in contatto per costruire insieme alcuni momenti di dibattito.

    Patrizio Mecacci
    segretario giovani democratici toscani

  21. Non si può non aderire a questa battaglia di civiltà

  22. lìb è incipit . . .

  23. Adesione convinta!

  24. Tutto il mio appoggio e il mio sostegno più convinto.
    Ivan Scalfarotto

  25. Ho già sottoscritto l’appello, ho parlato con gli altri componenti del direttivo del nostro circolo territoriale che sono d’accordo con me ad organizzare un’iniziativa da queste parti dove il tema non è , per niente, affrontato; possibilmente con il Sen. Marino in persona per illuminare di più le coscienze.
    Giokas da Valenzano(BA).

  26. care amiche e cari amici,
    domani sarò al seminario organizzato dal Pd con i deputati e senatori sul “testamento biologico”.

    Sono firmataria della proposta di legge di Ignazio Marino che con Barbara Pollastrini e Gianni Cuperlo abbiamo ripresentato alla Camera.

    Domani con loro mi batterò perché questa battaglia dentro al PD, nel Parlamento e nella società possa essere vinta.
    Farò sentire la voce di tutte quelle migliaia di donne e uomini che hanno sottoscritto questo appello.
    Potete contare su di me.
    Un caro abbraccio
    Paola

  27. Sottoscrivo ed appoggio con piena convinzione ed entusiasmo.
    Piero Filotico

  28. Giovanna, sono con voi senza riserve.
    FACCIAMO VALERE LA NOSTRA OPINIONE, troviamo strumenti adatti.
    Non so, ora ci penso. Ci vorrebbe una manifestazione di idee che facesse parlare l’opinione pubblica.

  29. A lasciarmi perplesso è il meccanismo con cui, in assenza di una dichiarazione anticipata e di un fiduciario, decidono i parenti stretti (in un ordine ben preciso). Stessa cosa per quanto riguarda minori e interdetti.

    Per il resto lo strumento del testamento biologico mi sembra un’applicazione della libertà di rifiutare la cura, prevista dalla Costituzione.

  30. aderisco convinto

  31. Aderisco convinto a questa campagna, riconoscendomi (e riconoscendo l’atteggiamento intellettuale di Marino) nelle parole della lettera che i gruppi cattolici italiani piu` avanzati hanno scritto congiuntamente a proposito del caso Englaro: “I credenti, senza erigersi a maestri, potrebbero offrire a tutti la ricchezza della loro vita spirituale e della loro sensibilità morale per dialogare sui problemi della vita e della morte come si pongono ora e per cercare insieme le risposte delle istituzioni a problemi nuovi e complessi che la scienza pone oggi all’inizio del terzo millennio. Nel mondo cattolico sono ormai tanti quelli che condividono il punto di vista secondo cui l’identità del credente sta nelle parole di speranza, di misericordia e di vita della Parola di Dio e non nelle campagne o nelle crociate”.

  32. Cara Giovanna,
    sono pienamente convinto della proposta del testamento biologico, anche perchè mi viene in mente quanto ha dovuto aspettare per morire il Senatore ANDREATTA e quanto dovrà ancora attendere per poter morire il leader israeliano SHARON.
    E’ assurdo tenere in vita un essere uomo in condizione vegetativa quando si è consapevoli che non c’è alcuna possibilità di poter svegliare dal coma il paziente.
    Un caro saluto
    Angelo

  33. Condivido.
    Ignazio for President !!!
    O almeno Ministro della Salute.

  34. penso,ragiono,decido della mia persona,vorrei farlo sempre,sono a favore.

  35. Aderisco all’iniziativa, essendo peraltro già firmatario dell’appello per il diritto alla libertà di cura del Prof. Marino.

    Invito a leggere quanto organizzato e dibattuto congiuntamente all’amico Maurizio Mori, recentemente, sul caso Englaro
    a questo link http://www.presente-futuro.it/?q=node/472

  36. sono a favore di tutto questo per una linea profondamente laica, democratica con un pizzico di spiritualità, quel tanto che mi fa capire ancora più profondamente, innanzi alle sofferenze e ai dolori psicofisici di un soggetto malato e dei suoi famliari, che non c’è niente di più sacrilego, (secondo me), che infierire sul dolore fisico e psichico a causa di principi primordiali legati alla paura e al controllo della stessa da parte di ideologie e religioni conservatrici..troppo conservatrici…che rispetto ma fino ad un certo punto…dobbiamo venirci incontro per aiutare a fare progredire la civiltà

  37. Ringrazio Stefania del suo contributo alla nostra causa.
    Segnalo l’ultima notizia di oggi, che fa riferimento alla fuga di notizie sulla sorte della carissima Eluana: leggete per comprendere, se mai ce ne fosse bisogno, la carità di chi nella sua attuale prigione non sa nemmeno fare silenzio.

    http://www.repubblica.it/2009/01/sezioni/cronaca/eluana-eutanasia-6/via-da-lecco/via-da-lecco.html

  38. Sono felicissimo di aderire alla raccolta firme sul testamento biologico. e’ ora che anche in italia ci si doti di questo strumento per evitare delle azioni disumane come l’accanimento terapeutico accorso alla povera Eluana Englaro. il Senatore Ignazio Marino e’ un grande! speriamo che la sua proposta sul testamento biologico venga accolta, in modo da difendere la liberta’ di ognuno di noi di rifiutare le cure imposte artificialmente e morire con dignita’.

  39. Quanta violenza sulla cara Eluana. Persino un decreto legge contro i diritti di noi tutti strumentalizzando le sofferenze della famiglia Englaro.
    Non ho parole.
    Ho aperto una cause su facebook a sostegno del nostro Presidente Napolitano.
    http://apps.facebook.com/causes/212800?m=f6a2e5a8&recruiter_id=17954334

  40. Sono felice di aderire insieme a mia moglie a questa iniziativa

  41. La discussione che si aprirà in Parlamento su questi temi fra qualche settimana partirà dal ddl Calabrò che trovo assolutamente insoddisfacente. Nella speranza che proposte più concrete e aderenti all’opinione pubblica, come quella del ddl Marino, possano avere seguito in Parlamento, aderisco volentieri a questo appello.

  42. La discussione che si aprirà in Parlamento su questi temi fra qualche settimana partirà dal ddl Calabrò che trovo assolutamente insoddisfacente. Nella speranza che proposte più concrete e aderenti all’opinione pubblica, come quella del ddl Marino, possano avere seguito in Parlamento, aderisco volentieri a questo appello.

  43. Aderisco volentieri a questo appello perchè lo ritengo il più conivisibile. Mi sembra l’approccio più umano e razionale al problema di come gestirsi nel caso in cui, disgraziatamente. ci si possa trovare in una situazione di confine tra la vita e la morte.

  44. 21 febbraio ore 16.13 – Ignazio Marino: bene Franceschini su testamento biologico. «Sono soddisfatto dalle parole che Franceschini ha detto sul testamento biologico e la laicità, mi sembra che si tratti di affermazioni senza se senza ma per cui la questione non è essere credenti o meno ma che la Costituzione sancisce il diritto alla salute ma anche a scegliere le terapie a cui sottoporsi. Spero siano dirimenti nel dibattito nel Pd». Lo ha detto il senatore del Pd Ignazio Marino a proposito di quanto detto da Dario Franceschini sul testamento biologico. «Dare a tutti la libertà di scelta – aggiunge – significa non imporre nulla. Nessuno ha mai detto di volere una legge per staccare la spina ma serve una legge per dare a tutti la libertà di scelta» di cura.

  45. aderisco favorevolmente a questa iniziativa riguardante il testamento biologico..
    credo che ognuno debba possedere il diritto e la facoltà di scegliere come concludere la propria esistenza terrena.
    Cordiali saluti a tutti..

  46. aderisco a questa iniziativa e credo che sia un diritto di tutti decidere come e se vivere e prolungare la vita o avere una dignità nella morte

  47. Vorrei come cattolica, che, ognuno potesse scegliere. Credo nella libertà e nel rispetto delle opinioni altrui, anche quando sono diverse dalle mie. Questa è la democrazia. Le leggi devono tutelare tutti. Emanuela

  48. aderisco dando pieno sostegno e solidarieta’ al senatore Ignazio Marino per la sua proposta di legge sul testamento biologico, perche’ e’ l’unica proposta di un vero testamento biologico, non come le proposte di legge del centro-destra che anziche tutelare la libertà dei cittadini non fanno altro che renderci schiavi di una parte di politica e di clero che vogliono imporre le loro volontà agli italiani. e’ ora di finirla. l’Italia deve essere uno stato libero, laico e democratico.
    W IGNAZIO MARINO.

    Federico

  49. Non può esistere nessuno a questo mondo,nè Dio (per chi ci crede) che si senta autorizzato a decidere come devo morire! Già tutta la vità mi è stata condizionata da altri,già ho dovuto subire ingiustizie in nome di un non meglio identificato “libero mercato”, ma per la miseria, volgio essere io a decidere come terminare la mia esistenza su questa Terra. Ma si sono bevuti il cervello tutti quanti?

  50. Condivido La proposta di legge del Senatore Marino LIBERI DI SCEGLIERE..per la propria vita quindi mi unisco a tutte quelle persone che hanno già aderito.
    Marina Bettarini

  51. Condivido la proposta di legge di I. Marino “Liberi di scegliere” , affinchè la libertà di scelta sia garantita davvero a tutti , e non solo a coloro che non concordano con questa linea di pensiero.
    Mi unisco pertanto a tutti coloro che hanno già aderito , con l’auspicio che si compia un ulteriore passo lungo il percorso di civiltà , nel rispetto della “persona.”

  52. non è accettabile essere in completa balìa degli altri come un neonatoi in un insopportabile corpo adulto senza alcuna prospettiva di crescere mai e guadagnarsi un minimo di autonomia

  53. Condivido questa battaglia di civiltà e di democrazia

  54. La fine della vita di una persona è un fatto talmente intimo e privato che ognuno di noi
    deve avere libertà di scelta su eventuali cure, terapie o alimentazione artificiale.
    Voler entrare nella coscienza delle persone significa voler imporre le proprie idee sul concetto di vita stessa.
    Ma chi credono di essere questi politici?
    Dio sulla terra!!!!!!!!

  55. Sono serenamente ateo.
    Ho vissuto la mia vita ponendo in primis il rispetto per gli altri. Mia madre e mio padre mi hanno voluto ed amato. Li ho accompagnati alla loro morte con tenerezza.
    Con mia moglie abbiamo chiesto ai nostri figli, voluti ed amati, di fare altrettanto.
    A loro abbiamo consegnato per iscritto il nostro destino.
    Loro, i nostri amati figli, sapranno fare quello che è giusto.
    Non certo gli apparati politici o religiosi

  56. Un segno. Di condivisione

  57. Sono con voi, con tutto me stesso. Siamo uguali e la si pensa alla stessa maniera.

  58. Silvia de Guercio, sei tu la Silvia del Guercio dell’accademia di arte drammatica con Sabina? Se sei tu mi piacerebbe avere tue notizie. Paolo Guzzanti

  59. Caro Paolo,
    sto bene, grazie, e sono io quella dessa.

    Sei gentile a chiedermi notizie.
    Di tue ne ho avute, nel tempo, dai vari organi di informazione.

    Ho due bambini, Lapo e Pamina e faccio l’affittacamere di lusso.

    Penso, altresì di votare per Ignazio Marino alle primarie del c.d. p.d.

    Un abbraccio liberale.

  60. Giustissimo! Condivido e sottoscrivo.
    Ignazio Marino può essere davvero quello giusto! il PD finalmente vede qualcuno di credibile e serio, non politicante di mestiere. Cerchiamo di dargli il più possibile copertura mediatica visto l’atteggiamento ostracista dei giornali (vedi l’assurda Repubblica di Scalfari)

    Forza Marino!!

  61. Ho già firmato tutto il firmabile a sostegno del progteto di legge di Ignazio Marino e scritto non so quanti commenti nel corso di quest’ultimo anno per difendere il diritto alla libertà di scelta di ognuno se accettare o rifiutare trattamenti sanitari, compresa l’alimentazione e idratazione forzata quando non c’è più speranza di guarigione o miglioramento..
    Ora la legge voluta dal governo, sostanzialmente incostituzionale perchè ci priva di questo sacrosanto diritto, sta per approdare in Parlamento per essere approvata dalla maggioranza di centrodestra.
    Purtroppo appare al momento difficile riuscire a informare e a mobilitare i cittadini per tentare ancora di fermare questo abuso. Tanti e troppi altri problemi sono esplosi nel frattempo ad attirare l’attenzione dell’opinione pubblica e delle forse politiche. Ma io spero ancora che qualcuno riesca a mettere un bastone tra le ruote dell’ingranaggio infernale (oliato dalla Chiesa…) e lo blocchi.

  62. io la penso come voi quando una persona non e’ piu’ in grado di potere svolgere una vita con un minimo di dignità meglio poter andarsene in pace.

  63. condivido pienamente l’iniziativa. Riappropriamoci della nostra vita.

  64. condivido e sottoscrivo il testamento biologico proposto da Ignazio Marino in nome della libertà di scegliere come terminare la mia vita

  65. Ricevo dal dott. Cristiano Samueli e vi chiedo di diffondere:
    “A giugno arriverà in Aula il testo, dobbiamo premere come opinione pubblica affinché la politica capisca che le problematiche del fine vita sono altra cosa rispetto alle mere elucubrazioni. Sono realtà vera che vivono migliaia di nostri concittadini malati ed i loro famigliari. Bisogna che arriviamo a far capire l’importanza dell’autodeterminazione personale in un contesto di desistenza terapeutica”.

  66. Aderisco assai convinto di una libertà scelta.

  67. condivido pienamente e appoggio e diffondo la vostra sacrosanta iniziativa. Viva il rispetto per ogni persona, per ogni scelta, soprattutto se sofferta e dolorosa, malamente strumentalizzata e malignamente giudicata, come nel caso della nostra cara figlia e sorella ELUANA. Vi ringrazio per tutto quello che fate e abbraccio il SEN. Marino che vorrei fosse il mio premier. Clara

  68. Condivido in toto la battaglia sulla liberta discelta che è anche una affermazione di civiltà


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...